Eydallin al via della 38sima edizione della Transcavallo di sabato 20 marzo

11 Marzo 2021

E’ iniziato il conto alla rovescia per la 38^ edizione della Transcavallo. Sabato 20 marzo, seguendo tutte le direttive anti-Covid partirà sia la gara a squadre sia la prova individuale. Ritornerà anche la fiaccolata, una sola e unica fiamma accenderà un cuore sui pendii del Monte Guslon. Tra gli iscritti anche il neo Campione del Mondo Matteo Eydallin. In Alpago il tracciato della Transcavallo è pronto, e ironia della sorte in questi ultimi anni non è mai stato così perfetto per essere affrontato dagli atleti.

Le iscrizioni si sono chiuse qualche giorno fa avendo già raggiunto i 130 team previsti. Tra queste squadre ci sarà anche il neo Campione del Mondo Matteo Eydallin. Il vincitore iridato dei Mondiali appena disputati in Andorra, ancora non ha sciolto le riserve per il compagno di squadra. La scelta molto probabilmente scaturirà dal risultato del Campionato del Mondo Long Distance che si disputerà venerdì 12 marzo ad Areches in occasione della Pierra Menta.
Transcavallo Long Distance Team 7.0 è per sottolineare i 7.000 metri di dislivello totale con le 7 vette da raggiungere un pò distribuite tra Veneto e Friuli.
Purtroppo per le restrizioni anti-Covid la Transcavallo non si svolgerà con la consueta formula della gara a tappe, ma sarà di un solo giorno.
Proprio per questo motivo e per dimostrare ancora una volta la resilienza delle “genti di montagna” il Comitato Organizzatore, presieduto a Diego Svalduz, ha voluto disegnare un tracciato dove la forza, la tecnica e la resistenza alla fatica saranno messi a dura prova.
Val Salatis, Monte Guslon, Monte Cornor, creste aeree, ripidi canali e discese funamboliche, saranno gli ingredienti principali di una gara d’altri tempi.
Il percorso sarà lungo, molto lungo, i chilometri da affrontare saranno circa 32, mai banali, si salirà e si scenderà di continuo, con un dislivello positivo di 3.520mt diluiti nella salita di ben sette cime, alcune delle quali si affronteranno a piedi, molto probabilmente con i ramponi calzati e con gli sci nello zaino.
Gli organizzatori per accompagnare la Transcavallo in versione “minimal” hanno voluto riportare, venerdì 19 marzo al calar del sole, sulle nevi del Guslon la tradizionale fiaccolata che qualche anno fa era una vera e propria festa che anticipava l’evento sportivo. Sarà una fiaccolata particolare con una sola persona che accenderà le altre fiaccole disposte a forma di cuore proprio sui pendii del Monte Guslon. Il messaggio è chiaro, l’amore per la Montagna non ha restrizioni.
Sul sito www.transcavallo.it si possono trovare tutte le info necessarie. Le iscrizioni alla prova a squadre sono state chiuse, mentre rimangono 30/40 pettorali per la prova individuale.