Discesa cancellata per nebbia e neve a Saalbach. Erano scesi solo nove atleti. Paris: “Giusto così, un buon allenamento per domani”

5 Marzo 2021

Non c’è stato nulla da fare a Saalbach. La giornata è stata condizionata prima dalla nebbia, poi da una fitta nevicata che ha impedito il regolare svolgimento della prima discesa recupero di quella cancellata a Wengen. Ora si ipotizza uno slittamento del programma di un giorno, quindi fino a lunedì, ma sarà la Federazione internazionale (Fis) a prendere la decisione finale.
La gara – già con partenza abbassata in mattinata – è stata interrotta dopo i primi nove concorrenti, quando Dominik Paris guidava la classifica, pur essendo sceso nella nebbia, e con atleti del calibro di Beat Feuz o Max Franz nettamente distaccati, probabilmente a causa del rallentamento del tracciato, dovuto proprio alla nevicata.
Saalbach non ha mai regalato grandi gioie agli azzurri. L’unico atleta della Coppa maschile ad essere andato a podio è stato Alberto Tomba, nel 1998, la sua ultima stagione, quando fu secondo in gigante.
Il meteo volge al bello e per sabato è in programma un’altra discesa, con partenza alle 11 e diretta su Rai Sport ed Eurosport.

Paris: “Non mi era mai capitato che fosse cancellata una gara quando mi trovavo al comando. Penso che sia stata una decisione corretta quella di cancellare la gara perché è giusto che ci siano le stesse condizioni di partenza per tutti gli atleti. Comunque è stato un buon training per domani e spero che ci siano le condizioni ideali per gareggiare. Per quanto riguarda la Coppa non credo di avere tante chance visto il distacco con i due atleti davanti”.