Cinque medaglie per l’Italia nella Vertical dei Mondiali di La Massana. Titoli per Murada, Bertolina e Guichardaz

4 Marzo 2021

Cinque medaglie per l’Italia nella Vertical dei Mondiali di La Massana, Andorra.
Nessuna però nella categoria senior, dove i titoli iridati sono andati alla francese Axelle Gachet-Mollaret, fra le donne, capace di sconfiggere la svizzera Victoria Kreutzer e la svedese Tove Alexandersson. Rémi Bonnet è il campione del mondo, avendo battuto il tedesco Anton Palzer e lo svizzero Werner Marti.
E’ invece grande Italia fra gli Espoir, dove gli azzurri si aggiudicano entrambi i titoli, grazie a Giulia Murada, che ha preceduto la compagna di squadra Giorgia Felicetti e l’andorrana Laia Sebastià. Fra gli uomini i titolo va a Sebastien Guichardaz, che ha preceduto l’elvetico Aurelien Gay e il francese Julien Barnaz.
Altro titolo all’Italia nella categoria Under 20, grazie a Samatha Bertolina che batte l’americana Grace Staberg e l’elvetica Caroline Ulrich. Tra i maschi, l’austriaco Paul Verbnjak vice davanti allo spagnolo Albert Perez Angles e allo svizzero Thomas Bussard.
Infine, fra gli Under 18 vince la gara femminile la tedesca Antonia Niedermaier, davanti all’elvetica Thibe Deseyn e alla francese Louise Trincaz. In campo maschile, il campione è l’austriaco Nils Oberauer, che precede lo svizzero Jérémy Muriset e l’azzurro Luca Vanotti, che acciuffa il bronzo.

Senior femminile
1. Axelle Gachet-Mollaret (FRA)
2. Victoria Kreuzer (SUI)
3. Tove Alexandersson (SWE)

U23 femminile
1. Giulia Murada (ITA)
2. Giorgia Felicetti (ITA)
3. Laia Sebastià (AND)

U20 femminile
1. Samantha Bertolina (ITA)
2. Grace Staberg (USA)
3. Caroline Ulrich (SUI)

U18 femminile
1. Antonia Niedermaier (GER)
2. Thibe Deseyn (SUI)
3. Louise Trincaz (FRA)

Senior maschile
1. Rémi Bonnet (SUI)
2. Anton Palzer (GER)
3. Werner Marti (SUI)

U23 maschile
1. Sebastien Guichardaz (ITA)
2. Aurélien Gay (SUI)
3. Julien Bernaz (FRA)

U20 maschile
1. Paul Verbnjak (AUT)
2. Albert Perez Angles (ESP)
3. Thomas Bussard (SUI)

U18 maschile
1. Nils Oberauer (AUT)
2. Jérémy Muriset (SUI)
3. Luca Vanotti (ITA)