A Predazzo titoli tricolori per Lara Malsiner, Francesco Cecon, Samuel Costa ed Annika Sieff

17 Ottobre 2021

Lara Malsiner e Francesco Cecon sono i nuovi campioni italiani assoluti di salto con gli sci. Al “Centro del Salto Giuseppe Dal Ben” di Predazzo, con la collaudata regia della locale Unione Sportiva Dolomitica, si è svolta oggi la rassegna tricolore sul trampolino HS 104, evento che ha visto al via la squadra azzurra al gran completo ma anche diversi rappresentanti esteri, in particolare saltatori tedeschi e combinatisti statunitensi, che hanno approfittato della formula “open” per disputare un’utile test-race in vista dell’ormai prossima stagione agonistica invernale. Nel salto maschile il titolo assoluto è andato al friulano Francesco Cecon (Bachmann), capace di piazzare un primo volo a 100 metri ed un secondo salto a 94, prestazioni che gli hanno permesso di chiudere con 230 punti, 5 in più del poliziotto Alex Insam (94 e 95 metri le sue misure) mentre sul terzo gradino del podio è salito il trentino del C.S. Esercito Giovanni Bresadola (220,5 il suo punteggio finale con 95 e 92,5 metri). Il titolo juniores è andato, a sorpresa, ad uno specialista della combinata nordica, il finanziere fiemmese Iacopo Bortolas (5° assoluto), davanti ai portacolori dello Sci Club Gardena Mattia Galliani e Daniel Moroder. La gara femminile ha visto il successo dell’altoatesina Lara Malsiner. La gardenese delle Fiamme Gialle, punta di diamante della nazionale azzurra, si è imposta al termine di una competizione tiratissima, al termine della quale ha avuto la meglio sulla combinatista delle Fiamme Oro Annika Sieff (vincitrice del titolo juniores) e sulla sorella Jessica Malsiner (Fiamme Gialle). Con due ottimi voli da 91 e 97 metri Lara Malsiner ha chiuso con 218 punti, 5,5 in più della Sieff mentre Jessica si è fermata a quota 207,5. Nella graduatoria juniores svetta quindi Annika Sieff davanti a Jessica Malsiner e alla giovanissima Camilla Henni Comazzi (Bachmann) alla quale è andata la medaglia di bronzo.

Oltre al salto, di scena oggi a Predazzo, sempre per i Campionati italiani assoluti e junior, anche la combinata nordica. Dopo aver dominato nelle settimane scorse in Alpen Cup, dove ha messo a segno un fantastico poker di vittorie, Iacopo Bortolas delle Fiamme Gialle ha messo tutti in riga nella prima parte di gara, quella sul trampolino HS 104, dove ha primeggiato volando a 101 metri (miglior misura assoluta di giornata). Bortolas è così scattato al via della gundersen di skiroll sui 10 km con un vantaggio di 46” nei confronti del poliziotto Samuel Costa. Il gardenese è stato protagonista di una rimonta appassionante, una cavalcata d’oro che l’ha portato a tagliare il traguardo in solitaria precedendo di 29” il carabiniere Raffaele Buzzi e di 32″ il finanziere Alessandro Pittin (in rimonta dal 7° posto parziale). Fra gli junior il titolo è andato alla “Fiamma Gialla” Stefano Radovan davanti al compagno di Club Iacopo Bortolas (scivolato al 5° posto assoluto) e al fiemmese dell’US Dolomitica Manuel Facchini. In campo femminile il successo, e il titolo nazionale assoluto, è andato alla poliziotta Annika Sieff, in testa anche dopo il segmento di salto, che ha preceduto sul podio, al termine dei 5 km sugli skiroll, la portacolori del CS Carabinieri Veronica Gianmoena (+0”57) e l’alpina del CS Esercito Daniela Dejori (+2’10”). Alla Sieff è andato anche il titolo juniores davanti alla Dejori e alla giovane Greta Pinzani (Sci CAI Monte Lussari).

La rassegna tricolore è stata preceduta, nella giornata di sabato 16 ottobre, dalle gare Nazionali Giovani under 16 di salto e combinata nordica valide per il “Trofeo Luigi Boninsegna”, l’indimenticabile dirigente-anima dell’Unione Sportiva Dolomitica. Il trampolino HS 66, l’impianto intermedio fiore all’occhiello del Centro del Salto Giuseppe Dal Ben, e la zona del campo sportivo in località Fontanelle, hanno fatto da cornice ad una splendida giornata di sport dedicata alle ragazze e ai ragazzi che rappresentano il futuro di queste due affascinati discipline nordiche, da sempre di casa in Valle di Fiemme.

Nel salto femminile si è imposta la friulana dello Sci CAI Monte Lussari, Noelia Vuerich, grazie a due salti da 63,5 e 60 metri e ad uno score complessivo di 228,4 punti. Alle sue spalle si è classificata Giada Delugan, dell’U.S. Dolomitica (212,2) mentre, sul terzo gradino del podio, è salita la gardenese Anna Senoner (209). Il salto maschile ha invece registrato il successo di Maximilian Gartner (Sci Club Gardena), volato a 63,5 e 61 metri e con un punteggio finale di 233,3. L’altoatesino, classe 2007, ha battuto il portacolori del G.S. Monte Giner Jacopo Bigoni (228,7) e l’enfant du pays Bryan Venturini (U.S. Dolomitica), finito terzo per soli 5 decimi di punto. Il giovane fiemmese si è però prontamente riscattato nella gara di combinata nordica, dominata già a partire dal segmento di salto e poi conclusa vittoriosamente sugli skiroll davanti a Felix Mair (Sci Club Gardena) e all’altro portacolori della Dolomitica Manuel Boninsegna. La prova di combinata nordica al femminile ha visto invece la rimonta della friulana Ludovica Del Bianco (Sci CAI Monte Lussari), brava a recuperare dalla terza posizione del salto fino al gradino più alto del podio, sul quale ha svettato davanti a Giada Delugan ed Anna Senoner.