Combinata, a Seefeld gli azzurri sono coi grandi. Runggaldier 6°, Bauer 12°, Pittin 16°: “E’ come se Simona ci desse forza nuova”

15 Gennaio 2011

La Combinata nordica italiana non è solo Alessandro Pittin: con la medaglia olimpica ancora in ritardo eccessivo nelle prove di salto (45esimo) ma in grande crescita nel fondo (quinto) che chiude al 16esimo posto, il migliore azzurro nella prova di Seefeld è Lukas Runggaldier. L’altoatesino, ottimo quindicesimo dopo il salto, tiene il contatto con i migliori anche nel fondo (13esimo tempo) e chiude al sesto posto, miglior risultato in carriera. Molto bene anche Armin Bauer: 27esimo dopo il trampolino, recupera diverse posizioni tra gli sci stretti ottenendo la dodicesima piazza, a sua volta miglior risultato in Coppa del Mondo. “Era come se sentissimo una forza che in gara ci accompagnava – hanno detto a fine gara i giovani italiani -. Evidentemente Simona Senoner sta facendo il tifo per noi in cielo”.

Detto di Pittin, in ripresa in vista dei mondiali di Holmenkollen, da registrare l’ennesima vittoria del francese Lamy Chappuis, che continua a costruire nel salto divari incolmabili in pista; stavolta ci ha provato due norvegesi, Moan e Kokslien, che hanno rosicchiato quasi un minuto e mezzo nel fondo ma non è bastato per raggiungere il saltatore francese.

Ordine d’arrivo Gundersen a Seefeld (Aut)
1 LAMY CHAPPUIS Jason 1986 FRA 25:33.2
2 MOAN Magnus-H. 1983 NOR 26:02.5
3 KOKSLIEN Mikko 1985 NOR 26:06.1
4 KREINER David 1981 AUT 26:35.7
5 SCHMID Jan 1983 NOR 26:41.6
6 RUNGGALDIER Lukas 1987 ITA 26:51.5
7 BRAUD Francois 1986 FRA 26:51.8
8 GOTTWALD Felix 1976 AUT 26:56.7
9 KIRCHEISEN Bjoern 1983 GER 26:59.2
10 BEETZ Christian 1984 GER 26:59.8

12 BAUER Armin 1990 ITA 27:00.0
16 PITTIN Alessandro 1990 ITA 27:18.4
47 MICHIELLI Giuseppe 1985 ITA 29:37.0