Val d’Isère, vince ancora la Vonn. Merighetti 7/a e Schnarf 9/a

19 Dicembre 2010

Fa sperare in un podio l’Italdonne, ma lo slalom della supercombinata di Val d’Isère cambia i valori in campo ed assegna a Daniela Merighetti un buon settimo posto finale (era seconda a metà gara) e a Johanna Schnarf il nono (dopo esser stata quarta). Alla fine vince ancora Lindsey Vonn, che in questo week-end francese ha ricominciato a dettare legge. Prima dopo il superG e prima al termine dello slalom, l’americana che imita Sharon Stone non ha cedimenti e sbaraglia il campo avversario. Il resto del podio è tutto austriaco con Elisabeth Goergl seconda a 46 centesimi dalla Vonn e Nicole Hosp terza a 69, dopo il recupero da brutto incidente che ne aveva rallentato la carriera.

Dada Merighetti segna comunque il miglior risultato in carriera nella disciplina, seguita da Hanna Schnarf che entra fra le prime dieci della specialità per la quinta volta in carriera. Buono anche il 23/o posto di Elena Curtoni che recupera quattro posizioni grazie allo slalom. Fuori nel superG Francesca Marsaglia e fuori nello slalom Lucia Mazzotti.

“In mattinata ero felicissima della manche di SuperG – ha spiegato la Merighetti -. Finalmente avevo interpretato bene questa specialità dove facevo fatica, avevo trovato i giusti tempismi. In SuperG ho sciato in maniera fluida, sempre alla ricerca della velocità, cercando di non fare troppo attrito sulla neve, e questo approccio ha ripagato. Nello slalom ho patito un po’ la scarsità di chilometri rispetto alle avversarie, che fanno più allenamento di me in quella disciplina; ammetto che da metà in giù non sono riuscita a sciare come volevo”.

Con la gara odierna la Vonn sorpassa l’eterna rivale Maria Riesch nella graduatoria di Coppa: la Vonn sale infatti a 581 punti contro i 578 della tedesca. La migliore azzurra è Daniela Merighetti 15/a a quota 146.

Ordine d’arrivo superG della supercombinata CdM Val d’Isère (Fra):

1. (1). Lindsey Vonn USA 2’07″80
2. (6). Elisabeth Goergl AUT +0″46
3. (3). Nicole Hosp AUT +0″69
4. (12). Anna Fenninger AUT +0″77
5. (16). Maria Riesch GER +1″25
6. (24). Michaela Kirchgasser AUT +1″44
7. (2). Daniela Merighetti ITA +1″45
8. (10). Tina Maze SLO +1″55
9. (4). Johanna Schnarf ITA +1″80
10. (5). Margret Altacher AUT +1″97
11. (7). Dominique Gisin SUI +2″06
12. (25). Marie-Michele Gagnon CAN +2″15
13. (9). Fabienne Suter SUI +2″24
14. (22). Denise Feierabend SUI +2″42
15. (11). Julia Mancuso USA +2″52
16. (23). Laurenne Ross USA +2″85
17. (20). Margot Bailet FRA +3″03
18. (17). Lara Gut SUI +3″06
19. (18). Marusa Ferk SLO +3″07
20. (14). Marie Marchand-Arvier FRA +3″21
21. (30). Wendy Holdener SUI +3″27
22. (13). Jessica Lindell-Vikarby SWE +3″53
23. (27). Elena Curtoni ITA +3″68
24. (8). Andrea Fischbacher AUT +3″87
24. Sandrine Aubert (FRA) +3″67
26. (21). Leanne Smith USA +3″92
27. (19). Marion Pellissier FRA +3″93
28. (28). Stefanie Koehle AUT +3″97
29. Anemone Marmottan FRA +4″20
30. (26). Stefanie Moser AUT +4″47

ritirata slalom:
Lucia Mazzotti ITA

ritirata superG:
Francesca Marsaglia ITA