Simone Origone riparte vincendo nella tormenta di Vars: è il trionfo numero 44

2 Febbraio 2020

Le incerte condizioni del meteo sotto forma di una bufera di vento hanno complicato anche la seconda giornata di competizioni a Vars, in francia, dove si è aperta la Coppa del mondo. Dopo l’annullamento delle gare di sabat, gli organizzatori hanno cercato invano di far disputare due gare domenicali, purtroppo una lunga serie di interruzioni sono riusciti a completarne solamente una, dove Simone Origone ha immediatamente lasciato il segno. Il supercampione valdostano, a caccia della dodicesima sfera di cristallo della carriera, ha messo a segno il colpo numero 44 precedendo il francese Simon Billy e lo svizzero Bastien Montes. Buono anche il comportamento di Emilio Giacomelli, sesto, lontano dalle posizioni di vertice Ivan Origone che non è andato oltre l’undicesimo posto.

Fuori dal podio anche Valentina Greggio nella gara femminile, quinta alle spalle delle svedesi Britta Backlund e Lisa Hovland Uden, della francese Celia Martinez e dell’altra svedese Hanne Matslofva. Nella categoria produzione secondo posto di Samuele Capello con 165,47 km/h, sesto Sebastiano Parravicini con 158,51 km/h. Il prossimo appuntamento con la Coppa del mondo è previsto a Salla (Fin) con du gare giovedì 13 e venerdì 14 febbraio.

Ordine d’arrivo gara maschile Vars (Fra):
1. Simone Origone (Ita) 194,29 km/h
2. Simon Billy (Fra) 193,82 km/h
3. Bastien Montes (Svi) 193,09 km/h
4. Mikhail Shumilin (Rus) 192,09 kn/h
5. Philippe May (Svi)  190.68 km/h

6. Emilio Giacomelli (Ita) 188,36 km/h
11. Ivan Origone (Ita) 185,66 km/h

Oridne d’arrivo gara femminile Vars (Fra):
1. Britta Backlund (Sve) 189,98 km/h
2. Lisa Hovland Uden (Sve) 187,78 km/h
3. Celia Martinez (Fra) 186,40 km/h
4. Hanne Matslofva (Sve) 186,35 km/h
5. Valentina Greggio (Ita) 186,33 km/h