News

 
Un doppio capolavoro. L'Italia dello snowboard chiude in modo trionfante il tour asiatico, conquistando un doppio podio nello slalom parallelo di Secret Garden, in Cina: Daniele Bagozza ottiene il suo primo successo in carriera battendo in finale il campione del mondo Dmitry Loginov, Roland Fischnaller sale per la 36esima volta sul podio in Coppa del mondo riuscendo a precedere di soli 7 centesimi l'idolo di casa Xuan Zhang nella small final.

A 23 anni Bagozza rappresenta di sicuro il futuro della Nazionale in questa disciplina, ma è già anche il presente: a Rogla ottenne il suo primo podio perdendo in finale contro il compagno di squadra Edwin Coratti, stavolta il derby gli ha portato fortuna e in semifinale ha superato proprio il suo capitano Fischnaller. Nello slalom il massimo che aveva ottenuto finora era stato un quindicesimo posto, qui si è superato nonostante turni difficilissimi, arrivando alla fase finale con il sesto tempo ed eliminando grossi calibri come Andreas Promegger agli ottavi (per appena 8 centesimi), il coreano Lee ai quarti e, come detto, Fischnaller e Loginov nelle due manche conclusive.

Fischnaller, che in questa stagione si è preso anche la soddisfazione dell'argento mondiale, conferma a 38 anni di essere l'atleta più continuo del circuito e dopo il decimo tempo in qualificazione, elimina i russi Sarsembaev e Sobolev, prima di cedere a Bagozza: il terzo posto gli basta per balzare al comando della Coppa del mondo con 3610 punti contro i 3445 di Andrey Sobolev, che era già dietro l'azzurro, e i 3316 di Andreas Promegger e i 3216 di Tim Mastnak, entrambi scavalcati.

Altri due italiani avevano superato la prova cronometrata e si sono poi fermati agli ottavi: Aaron March è stato battuto da Andrey Sobolev, Edwin Coratti da Alexander Payer. Erano rimasti fuori, invece, Maurizio Bormolini (20°), Mirko Felicetti (28°) e Gabriel Messner (43°). Nella gara femminile si è fermata ai quarti di finale la corsa di Nadya Ochner. L'azzurra, che si era qualificata con il 13esimo tempo, si è presa la rivincita sulla tedesca Ramona Hofmeister, che l'aveva battuta nel gigante di sabato, precedendola di 8 centesimi nel primo turno della fase a eliminazione diretta. Nel turno successivo, però, l'altoatesina si è arresa alla svizzera Julie Zogg, leader di Coppa del mondo nella specialità, finendole dietro per appena 11 centesimi. L'elvetica ha poi perso in finale contro la cinese Naiying Gong che a 20 anni ottiene così il primo trionfo in carriera nel massimo circuito, sul podio anche la tedesca Selina Joerg che nella small final ha avuto la meglio sulla svizzera Patrizia Kummer. Ochner chiude così al settimo posto la gara di Secret Garden ed è quinta con 3700 punti nella classifica generale di Coppa del mondo, dove Ester Ledecka, oggi fuori ai quarti, è al comando a quota 4650 contro i 4540 di Sabine Schoeffmann e i 4529.70 di Selina Joerg. A Scuol, in Svizzera, il prossimo appuntamento con il gigante di sabato 9 marzo.

Ordine d'arrivo PGS maschile Secret Garden (Chn)
1 BAGOZZA Daniele 1995 ITA 
2 LOGINOV Dmitry 2000 RUS
3 FISCHNALLER Roland 1980 ITA
4 ZHANG Xuan 1992 CHN
5 SOBOLEV Andrey 1989 RUS
6 KARLAGACHEV Dmitriy 1998 RUS
7 PAYER Alexander 1989 AUT
8 LEE Sangho 1995 KOR 
9 KISLINGER Sebastian 1988 AUT
10 SARSEMBAEV Dmitry 1997 RUS

11 CORATTI Edwin 1991 ITA 
15 MARCH Aaron ITA
20 BORMOLINI Maurizio ITA
28 FELICETTI Mirko ITA
43 MESSNER Gabriel ITA

Ordine d'arrivo PSL femminile Secret Garden (Chn)
1 GONG Naiying 1998 CHN 
2 ZOGG Julie 1992 SUI 
3 JOERG Selina 1988 GER 
4 KUMMER Patrizia 1987 SUI 
5 LEDECKA Ester 1995 CZE 
6 SCHOEFFMANN Sabine 1992 AUT 
7 OCHNER Nadya 1993 ITA 
8 VALOVA Maria 1999 RUS 
9 LOCH Cheyenne 1994 GER 
10 HOFMEISTER Ramona Theresia 1996 GER 260.00
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront