News

 
Alex Gruber arriva a braccia alzate, poi viene sommerso dall'abbraccio di tutta la squadra italiana presente a Latzfons, compreso il suo compagno e rivale Patrick Pigneter. Niente gelosia, solo condivisione della gioia: l'altoatesino conquista il secondo titolo mondiale consecutivo dominando le tre manche in programma e vincendo con 1"56 su Thomas Kammerlander, detentore della Coppa del mondo che in questa stagione, però, è dietro l'azzurro.

Gruber ripete dunque il trionfo del 2017 a Vatra Dornei. Sabato era andato a dormire consapevole di aver già un buon vantaggio sull'austriaco (56/100), ma sicuro di doversi giocare la medaglia d'oro con Patrick Pigneter, l'atleta più vincente della storia dello slittino naturale che aveva cominciato la stagione proprio con l'obiettivo di tornare sul gradino più alto del podio ai Mondiali. Purtroppo, però, la gara ha perso uno dei protagonisti più attesi nella seconda manche, perché per problemi alla slitta Pigneter è stato costretto a rialzarsi. 

A quel punto c'erano pochi dubbi: nella terza manche, infatti, Gruber ha ulteriormente aumentato il proprio vantaggio su Kammerlander e ha portato a casa la sua quarta medaglia mondiale consecutiva, considerando anche l'argento di Sankt Sebastian e il bronzo di Nova Ponente. Non ce l'ha fatta a salire sul podio, invece, Florian Clara, che partiva quarto nella manche finale a soli 8 centesimi da Florian Glatzl, ma qualche errore di troppo l'ha fatto scivolare in sesta posizione, mentre era l'altro austriaco Michael Scheikl a passare dall'ottavo al terzo posto con il miglior tempo di manche e una rimonta strepitosa. 

L'Italia, poi, completava il suo straordinario en plein andando a conquistare anche l'oro della staffetta. Con due campioni del mondo del singolo e un terzo atleta come Pigneter, un risultato pressoché scontato. Infatti il trionfo non è mai stato in discussione con Evelin Lanthaler che al primo intermedio si assicurava già un vantaggio enorme sull'Austria consentendo allo stesso Pigneter e a Gruber di fare senza pressioni la loro gara. Alla fine gli azzurri hanno vinto con 2"78 sull'Austria e 3"17 sulla Russia, medaglia di bronzo. Ultimo atto di un weekend memorabile per lo sport italiano.

Ordine d'arrivo singolo maschile Mondiali Latzfons (Ita)
1. GRUBER Alex ITA 3:06.23
2. KAMMERLANDER Thomas AUT +1.56
3. SCHEIKL Michael AUT +2.17
4. GLATZL Florian AUT +2.38
5. TALYKH Iuri RUS +2.72
6. CLARA Florian ITA +2.73
7. FEDERER Stefan ITA +2.95
8. KOVSHIK Stanislav RUS +3.02
9. SCHMELZER Marius GER +3.17
10. EGOROV Alexander RUS +3.67

14. TROGER Mathias ITA +3.44
15. LAMBACHER Matthias ITA +3.74

Ordine d'arrivo staffetta Mondiali Latzfons (Ita)
1. ITALIA (Lanthaler/Pigneter/Gruber) 3:11.95
2. AUSTRIA +2.78
3. RUSSIA +3.17
4. GERMANIA +7.36
5. UCRAINA +13.35
6. POLONIA +20.16
7. ARGENTINA +31.24
8. ROMANIA +35.80
9. CROAZIA +36.03
10. SERBIA +48.77
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront