News

 
I Mondiali di Altenberg resteranno nella storia dello skeleton italiano. Sul budello tedesco infatti, è arrivata la prima medaglia di sempre per l'Italia in una manifestazione iridata dedicata ai senior: merito di Valentina Margaglio e Mattia Gaspari, capaci di conquistare un prestigioso bronzo nella Mixed Team al termine di due manches (una a testa, la somma dei tempi indica la classifica finale) condotte senza grandi sbavature. Decisiva per il trionfo finale è stata la prima run, con Margaglio che ha realizzato il terzo tempo parziale, ben sorretta da Gaspari che ha mantenuto la posizione, una volta toccato il suo turno. Il loro risultato testimonia anche la grande crescita di tutto il team italiano guidato dal direttore tecnico Maurizio Oioli, grazie anche ai risultati ottenuti da Amedeo Bagnis in Coppa Europa. Un movimento, insomma, in salute e continua crescita. Prima di oggi solo Nino Bibbia, oro ai Giochi Olimpici Invernali di Saint Moritz nel 1948, e Mattia Gaspari, bronzo ai Mondiali juniores di Winterberg nel 2016, erano riusciti a portare a casa una medaglia.

La Germania si è confermata padrona assoluta vincendo anche il terzo oro della rassegna con la coppia Loelling/Gassner: bruciato l'equipaggio canadese per un solo centesimo. Gli altri azzurri al via, ossia Alessia Crippa ed Amedeo Bagnis, non sono riusciti ad andare oltre il 14esimo posto a 2"87 dai leader.

Ordine d'arrivo Mixed Team Mondiali Altenberg (Ger):
1. Loelling Jacqueline / Gassner Alexander GER 1:55.39
2. Channell Jane / Greszczyszyn David CAN +0.01
3. Margaglio Valentina / Gaspari Mattia ITA +0.43
4. Smith Madelaine / Weston Matt GBR +0.46
5. Hermann Tina / Grotheer Christopher GER +0.69

14. Crippa Alessia / Bagnis Amedeo ITA +2.87
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Cookie policy - Privacy policy
Federazione Italiana Sport Invernali

via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront