Flash News

 
È un vero e proprio sole da “ottobrata” quello che ha accolto oggi gli skirollisti a Garniga Terme, al via della Garniga Roll, valevole come Campionato Italiano Master, come prima giornata di Coppa Italia 2020 e come Campionato Italiano Master Cittadini, una open che ha visto dominare il drappello russo di sci nordico venuto alla corte di Bernardo Trabalzini del Team Futura. La soleggiata partenza al centro del paese ha lasciato quasi immediatamente posto ai giochi di luce del bosco, lungo la strada che sale fino all’arrivo della gara, nella pittoresca piana delle Viote sul Monte Bondone. Davanti agli skirollisti 11 km in tecnica classica per un dislivello totale di 783 metri: una salita durissima, globalmente, nonostante un primo ingannevole tratto in discesa e in falsopiano.

Scatto al via, nella gara assoluta maschile, per il russo Gleb Retivykh, il quale tuttavia non riesce a guadagnare il vantaggio sperato. Ad un solo km dallo start, infatti, in testa balza un terzetto – rigorosamente russo – composto da Evgenij Belov, Ivan Kirillov ed Artem Maltsev, che stabilisce quasi immediatamente quello che sarebbe stato il risultato finale della gara. Belov insiste col suo ritmo al quale resiste per un po’ Kirillov, mentre Maltsev da metà gara inizia ad accusare stanchezza. Kirillov spera nel recupero ma Belov gestisce bene risorse e distacco. Chiude con un “tempone”, 40’18”38 e con 48” su Kirillov e ben 1’41 su Maltsev.

Ad inseguire i russi ci sono Paolo Fanton, che con il suo quarto posto finale risulta il migliore tra gli italiani, e l’altoatesino Dietmar Nöckler che a Viote si piazza 10˚ dietro a Sergey Ustiugov, dato inizialmente tra i favoriti, ma il russo si mostra estremamente sereno perché per lui conta l’inverno, e questo è stato sicuramente un ottimo allenamento. Meglio del poliziotto altoatesino ha fatto Francesco Ferrari (7˚) davanti al bellunese Dalla Via, ma soprattutto davanti ad Ustiugov. Gran dispiacere per Mauro Brigadoi, che poco dopo il via si è trovato appiedato da uno skiroll ed ha perso, dopo la sostituzione, il trenino dei migliori.

Tra le donne Ilaria Debertolis parte fortissima, inseguita da due irriducibili del team russo, Alisa Zhambalova e Iana Kirpichenko. A soli due km dall’arrivo la Debertolis, tuttavia, si trova in difficoltà e viene superata dalla Zhambalova, che la stacca e arriva prima al traguardo (50’29”69). La Kirpichenko, terza, aveva già perso contatto mentrela Nechaevskaya si era arresa già molto prima.

Spazio anche alle giovani promesse dello skiroll con le competizioni, maschili e femminili, degli U10 (1 km), U12 (2 km), U14 e U16 (5 km), quest’ultima categoria solo maschile. A spuntarla sono stati, rispettivamente, Maddalena Pavan e Mattia Di Gregorio, Elisa Zambelli e Luca Di Gregorio, Natasha Boninsegna e Luca Ferrari, e, per gli U16 uomini, Sebastiano Maestri.

Il Campionato Master Cittadini ha visto vincere Patrizia Panizza (Team Futura) tra le donne, e, per gli uomini, Eugeny Dementiev in categoria M1, Roberto Capanni (M2), Vittorio Torchitti (M3) e Gianfranco Zeni (M4/M5).

Ottimi risultati, dunque, per il Team Futura in termini di piazzamenti, non solo con i vincitori Master, Panizza e Dementiev, ma anche con il quinto posto assoluto maschile di quest’ultimo, fondista russo ma “adottato” dal Team, e con Marta Gentile, anch’ella al quinto posto assoluto tra le donne. Il Team Futura, inoltre, figura come il più vincente della giornata, conquistando la vetta della classifica delle società. Grande anche dal punto di vista organizzativo, con l’ausilio dell’APT di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e del Comune di Garniga.
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Cookie policy - Privacy policy
Federazione Italiana Sport Invernali

via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront