News

 
Le parole di Federica Brignone al termine della prima discesa di Coppa del mondo a Bansko. "E' stata una discesa anomala, quasi un gigantone che presentava solo pochi punti dove si poteva rimanere in posizione. Il terreno era duro e con curve lunghe, l'unica cosa cambiata durante la gara è stata la visibilità, perchè dal numero 25 in poi è arrivato il sole e posso assicurare che si vedeva veramente meglio. Sono molto soddisfatta, già in prova avevo sciato bene, ho condotto le curve molto bene su una pista che mi affascina, magari le discesiste pure si sono trovate in difficoltà con tutte quelle diagonali lunghe. E' il mio secondo podio in discesa su una delle piste più tecniche, a Bad Kleinkirchheim due anni fa gli organizzatori avevano accorciato il tracciato, questa invece era una vera discesa. La lotta nelle zone alte della classifica sta diventando appassionante così come la stagione, sono tornata seconda nella generale ma continuo a non guardarla troppo e penso solamente ad attaccare tutte le volte che esco dal cancelletto. Sono molto contenta per l'ottimo risultato di squadra, mi spiace per la scivolata di Sofia, ci riproviamo sabato perchè posso ancora mangiare qualche centesimo, sperando di prendere un pettorale attorno al 20".   

Elena Curtoni, quarta: "E' stata una giornata importante, rimane un pochino di amaro perchè sono veramente ad un passo dal podio, però sono riuscita a mettere insieme una buona prova dall'inizio alla fine, tranne un piccolo errorino che mi è costato il podio. Si vede che il lavoro comincia a dare qualche frutto, sabati cercherò di mettere la stessa grinta in pista".

Marta Bassino, quinta: "E' stata un'emzione incredibile, sono supercontenta. Era una gara difficile, dalle prove di giovedì sapevo che potevo fare molto bene fino all'ultimo intermedio, ci credevo. Ho sbagliato la prima traversa, pensavo di avere perduto tanto tempo, quando ho visto al traguardo il tempo sono rimasta un po' sorpresa. Siamo ancora una volta in tre nelle prime cinque posizioni, ci riproverò nella discesa di sabato, studiando bene al computer dove posso migliorare ancora".

Francesca Marsaglia: "Sono contenta della mia prestazione, con il mio numero era molto buia e in condizioni diverse diverse rispetto alla prova. Dellìatteggiamento che ho messo in gara sono soddisfatta, è ovvio che un dodicesimo posto poteva essere forse qualcosa di meglio, posso migliorare la sciata in qualche curva, però con la stessa luve per tutte sarebbe andata meglio. Voglio trasmettere le sensazioni positive odierne anche su sabato".  

Nadia Delago: "Non è stata una gara facile, oltre alla difficoltà della pista si è aggiunta quella che i pettorali bassi avevano la prima parte all'ombra e bisognava sciare bene, per metterci qualcosa in più. Ho corso un bel rischio nella parte bassa, ho sbagliato ma sono riuscita a riprendermi bene e tornare nella traiettoria gista. Sarà una motivazione per fare meglio nella seconda discesa".
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Cookie policy - Privacy policy
Federazione Italiana Sport Invernali

via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront