News

 
Federica Brignone sarà al via del gigante femminile di Maribor, sesta prova stagionale di Coppa del mondo femminile di specialita’. La ventinovenne valdostana, che nella caduta di domenica scorsa durante la discesa di Garmisch si è procurata una lieve distorsione al ginocchio sinistro con edema, ha preso parte alla sciata in pista insieme alle compagne e ha deciso di presentarsi al via della gara in programma venerdì 1 febbraio (prima manche alle ore 10.00, seconda manche alle ore 13.00 con diretta TV su Raisport ed Eurosport). “Ci provo - spiega -, il dolore non è scomparso ma sono qui perché in questi tre giorni sono migliorata abbastanza. Ho fatto un ottimo lavoro a Biella con il fisioterapista della squadra (Federico Bristot, ndr), un passo avanti è stato fatto, per la sottoscritta il gigante di Maribor è importante, se sono qui è perché partirò al 100%. La pista muove tantissimo nella parte alta, la parte finale è abbastanza ghiacciata, il pendio non è eccessivo ma è una gara divertente, organizzata sempre molto bene, il fatto che non sarà molto difficile dal punto di vista per una volta mi potrebbe favorire, visto che correrò in queste condizioni”. Nelle cinque gare sinora disputate, Federica non ha mai fatto peggio del sesto posto, vincendo a Killington e piazzandosi seconda a Soelden, ora è terza nella graduatoria di specialita’ con 310 punti contro i 355 di Mikaela Shiffrin e i 345 di Tessa Worley.

Dopo un’assenza in gigante di quasi dieci mesi, Sofia Goggia torna fra le porte larghe sulla pista che nel 2017 le regalo' un secondo posto, stavolta si tratta di una vigilia diversa, dopo il rientro con doppio podo a Garmisch nella velocita’. “Non ho aspettative – dice la bergamasca -. Mi sono allenata pochissimo in questa disciplina, ho fatto un solo giorno a Tarvisio questa settimana, si tratta solo di un approccio alla disciplina. Due anni fa fui seconda, il pendo mi piace molto, sarà un gigante abbastanza facile ma la difficoltà della gara dipenderà molto dalla neve”.

Marta Bassino, tornata sul podio in Coppa del mondo nell’ultima uscita di Kronplatz, intende proseguire sulla buona strada proseguita con il nono posto nel supergigante di Garmisch. “A Maribor sono arrivata nona nel 2016 e in altre due occasioni sono uscita nella seconda manche – spiega la piemontese -, pero’ conosco bene il pendio e penserò solamente ad andare il più forte possibile perché mi sento in fiducia”.

Al cancelletto di partenza saranno presenti anche la rientrante Irene Curtoni (che aveva saltato per il mal di schiena lo slalom di Flachau), Francesca Marsaglia, Laura Pirovano, Elena Curtoni, Karolina Pichler e Roberta Midali.
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront