News

 
Alex Insam vuole chiudere in bellezza la stagione. A Planica, nella tappa finale della Coppa del mondo di salto con gli sci, l'azzurro ha centrato una delle migliori prestazioni dell'anno, superando le qualificazioni con il 27esimo punteggio. Sul trampolino di volo HS240, l'altoatesino è arrivato a 218,5 metri, trovando condizioni di vento favorevoli che però gli hanno tolto 17,7 punti di compensazione negativa e portando il suo punteggio complessivo a 180 netti. Il salto di Insam è stato valutato positivamente positivamente anche dai giudici con una media altissima di 18.5 e anche la velocità di stacco (104,6 km/h) è stata tra le più alte della giornata, addirittura la sesta tra i quaranta atleti che hanno centrato la finale.

Un salto incoraggiante per Insam che nella gara di venerdì 22 marzo (ore 14.30, diretta tv su Eurosport) punta a tornare in zona punti, impresa che in questa stagione gli è riuscita soltanto a Wisla, nella tappa inaugurale, e a Nizhny Tagil, mai nel 2019, inteso come anno solare. Non tornerà sul trampolino, invece, Sebastian Colloredo, che ha mancato di pochissimo la qualificazione chiudendo al 44° posto con 165.1 punti, ad appena 2.5 dal russo Dmitryi Vassiliev, quarantesimo. Il salto migliore è stato del giapponese Ryoyu Kobayashi, già vincitore della Coppa del mondo, oltre che del Torneo dei Quattro Trampolini e, di recente, del Raw Air: arrivando a 248 metri come il tedesco campione del mondo Markus Eisenbichler, ha totalizzato 247.8 punti contro i 245 del rivale. L'idolo di casa Timi Zajc è arrivato terzo con 236 punti. Ma venerdì si ripartirà comunque da zero.
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront