Flash News

 
La dodicesima edizione di Sciare col Cuore è andata in scena tra l’entusiasmo di pubblico, di partecipanti, dei grandi Campioni dello sport tricolore e degli atleti dei singoli sci club sempre molto competitivi. Sono stati infatti 300 gli iscritti che si sono presentati al cancelletto di partenza del tracciato preparato sulla pista 5Laghi - FIS/3Tre di Madonna di Campiglio per competere nella tradizionale sfida tra sci club. Nicol Delago, Giuliano Razzoli, Chiara Costazza, Nadia Fanchini, Laura Pirovano, Giulio Bosca, Verena Stuffer e Paolo Pangrazzi hanno risposto alla chiamata di Dody Nicolussi, ideatrice della manifestazione, e hanno capitanato le varie squadre. Con loro anche le due sorelle Simari Birkner, Angelica e Belen, che hanno dato un tocco di internazionalità alla sfida. Per la prima volta inoltre ha aderito all’iniziativa la squadra Nazionale Artisti Ski Team capitanata da Luca Jurman, con Luca Mangoni e Jacopo Broseghini dei Bastard Sons of Dioniso. Ad attendere i partecipanti al traguardo due sorridenti, e come sempre animatrici del parterre, Elena Fanchini e Hannah Schnarf.

La gara è stata seguita dal tradizionale pranzo tutti insieme presso il rifugio Patascoss, per poi aprire le danze delle premiazioni con la squadra di Laura Pirovano che è salita sul gradino più alto del podio seguita da quella di Giulio Bosca e dal team di Omar Longhi. Una carrellata di applausi e una standing ovation quando Dody Nicolussi ha voluto sul palco accanto a sé Chiara Costazza, per il premio alla carriera, e Elena Fanchini, per un premio speciale alla tenacia, nella vita agonistica come in quella privata. Nota di colore: quest’anno è stata anche realizzata la classifica dei campioni vinta da Giuliano Razzoli, seguito da Giulio Bosca e Paolo Pangrazzi.

Ancora una volta Sciare col Cuore ha raggiunto il proprio obiettivo: vivere insieme una giornata di sci, di competizione e di divertimento senza però dimenticare lo scopo benefico dell’evento, ovvero sostenere concretamente l’associazione ADMO sezione Trentino. Proprio questo mix è la chiave del successo di Sciare Col Cuore, che ad ogni edizione coinvolge sempre più persone e campioni. “Questo è un incontro di fine stagione, una festa dove poter divertirsi con i bambini, con i fan e con gli stessi compagni della squadra nazionale” racconta Hannah Schnarf. “Sciare col Cuore ci rappresenta al 100% perché noi mettiamo il cuore nello sci, agonisticamente ma anche per beneficenza” aggiunge Verena Stuffer. Per Elena Fanchini “quando bisogna fare del bene per gli altri… noi ci siamo, sempre!”. “Sono entusiasta: Sciare col Cuore è un bel modo per stare insieme, fare del bene e incontrare tutti i nostri piccoli ma grandi tifosi” aggiunge un sorridente Giulio Bosca per la prima volta nel team di Sciare col Cuore. “Una giornata di unione, di condivisione e di supporto per coloro che sono meno fortunati di noi. Noi abbiamo tanto e possiamo dare tanto” racconta Nicol Delago che chiude così a Sciare col Cuore una stagione incredibile con uno dei suoi immancabili sorrisi. A loro si unisce Giuliano Razzoli: "Sciare col Cuore è un appuntamento annuale al quale quasi sempre riesco a partecipare e mi fa piacere stare insieme a tutte queste persone “di cuore” dando il nostro contributo, piccolo ma allo stesso tempo grande e importante". Luca Jurman ricorda "come ogni giorno sia possibile fare del bene aiutando chi più ne ha bisogno. Non dobbiamo dimenticare che i nostri gesti possono fare la differenza".

L'appuntamento con Sciare col Cuore è per il 2020, sempre a Madonna di Campiglio, sempre a favore di ADMO sezione Trentino.
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront