Flash News

 
I quotidiani italiani celebrano la storica doppietta Paris-Innerhofer nella discesa di Bormio. Ecco gli spunti più interessanti tratti dalla rassegna stampa.

La Gazzetta dello Sport - LEGGENDARI! Paris e Innerhofer perfetti, storica doppietta sulla Stelvio
Titolo a caratteri cubitali in prima pagina per Dominik Paris e Christof Innerhofer che guadagnano la sovratestata e le prime tre pagine interne del quotidiano rosa. Nei servizi si ricorda che per Domme è il terzo trionfo a Bormio, mentre Kristian Ghedina svela: "Dominik ricorda me e batterà il mio record".

Corriere dello Sport - PARIS E INNERHOFER, FAVOLOSA DOPPIETTA
Prima pagina e caratteri cubitali anche sul Corriere dello Sport. All'interno si esalta soprattutto il vincitore: "Paris il duro li suona ancora", con riferimento alla passione per il rock di Dominik. Poi spazio alle dichiarazioni: "Mi sa che ho fatto arrabbiare Innerhofer..."

Tuttosport - PARIS È IL RE DELLA STELVIO
La fantastica impresa di Dominik Paris, con la sua foto sul podio, finisce naturalmente in prima pagina. Nella doppia pagina interna il titolo è "L'Italia che va veloce", anche questo a caratteri cubitali. E nell'articolo si sottolinea: "Se qualcuno non conoscesse l'ordine d'arrivo della discesa farebbe fatica a dire chi ha vinto osservando i volti di Dominik Paris e Christof Innerhofer".

Il Corriere della Sera - Paris & Inner, due jet a 130 all'ora
Ampio spazio anche sui quotidiani generalisti: nel titolo del Corriere della Sera si mette in risalto la velocità, nel catenaccio si esaltano i due trionfi consecutivi di Paris sulla Stelvio. "Dopo la vittoria in discesa nel 2017, concede uno storico bis". L'incipit dell'articolo è "Camera con vista sulla gloria".

La Repubblica - La libera dei gemelli diversi: Paris-Innerhofer da Mondiali
La Repubblica guarda oltre e pensa già ai Mondiali di Are nel titolo dedicato ai due campioni italiani. "È la prima vittoria azzurra della stagione fra gli uomini, a poco più di un mese dalla rassegna iridata in Svezia". Nell'articolo si parte dalla considerazione di Paris: "Le gambe bruciavano, nella parte finale vai avanti con la testa".
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront