News

 
Di seguito il nuovo testo previsto in Agenda con le disposizioni relative al Servizio Medico e di Soccorso per tutte le manifestazioni di carattere nazionale, regionale e provinciale e con le dovute specifiche per disciplina; la modifica si è resa necessaria al fine di chiarire la presenza del Medico durante le diverse manifestazioni federali mentre per le competizioni internazionali valgono le disposizioni previste negli specifici regolamenti.

In ogni manifestazione, per qualsiasi disciplina e specialità, durante le gare e gli allenamenti ufficiali, deve essere presente ed in contatto con la Giuria, un responsabile del primo soccorso sul campo di gara e per il coordinamento di interventi svolti da altro personale qualificato, per il recupero lungo la pista sino al trasferimento a bordo di ambulanze in coordinamento con 118/112 del Servizio Sanitario Regionale. L’organizzazione dovrà farsi carico di eventuali costi per questa attività se non diversamente concordati a carico del gestore dell’impianto/pista dove si svolge la competizione.

Ulteriori specifiche per Sci Alpino: nelle gare di velocità personale di soccorso di livello BLS avanzato deve essere sempre presente in partenza ed in grado di raggiungere l’atleta infortunato entro il tempo massimo di 4 minuti; un medico deve essere presente in pista, possibilmente alla partenza e in contatto radio con l’organizzatore sia durante le prove ufficiali che durante la gara.

Ulteriori specifiche per Sci Fondo/Biathlon: garantire la presenza di un mezzo di soccorso (ambulanza) e di un medico in prossimità dello stadio.

Ulteriori specifiche per Sci Alpinismo: obblighi delle organizzazioni - Predisporre una segnaletica ben visibile agli atleti, per individuare tempestivamente il luogo dove si svolge la manifestazione. - Controllo ARTVA in partenza e lungo il percorso di gara. - Predisporre punti di controllo e di soccorso. - Predisporre lungo il tracciato appositi contenitori per rifiuti. - Predisporre tutti gli itinerari necessari sul percorso per il rientro in sicurezza del personale e degli atleti in caso di ritiro o sospensione della gara. - Provvedere ad attrezzare adeguatamente (con corde fisse, catene, ecc.) i tratti ritenuti pericolosi e/o particolarmente impervi; imporre l’obbligatorietà o meno dell’utilizzo del kit da ferrata.

Linee Guida in applicazione della normativa sulla dotazione ed utilizzo dei Defibrillatori in ambito sportivo
Dal 1 luglio 2017 è in vigore l’obbligo di dotazione ed impiego dei defibrillatori semiautomatici (DEA) durante gare inserite nei calendari delle Federazioni Sportive Nazionali ed altre attività sportivo con modalità competitive.


L’obbligo si intende assolto con la presenza del DAE nell’impianto sportivo ove si svolge la gara e con la presenza in loco di personale formato PSSD.

La società sportiva ha l’onere di verificare la regolare manutenzione ed il funzionamento del DAE e la presenza della persona formata al suo utilizzo.

La mancanza del DAE comporta l’impossibilità a disputare la gara.

Le disposizioni non si applicano alle attività che si svolgono al di fuori di impianti sportivi a carattere permanente.
Discipline FISI e D.M. 26/06/2017


Rientrano nell’obbligo di Legge: bob, skeleton, slittino, biathlon, salto e combinata nordica, sci fondo (se in impianto permanente).

Rientrano nell’obbligo per linee guida FISI: sci fondo (gare sprint cittadine e gare in linea), skiroll. Non rientrano nell’obbligo (ma comunque raccomandato): sci alpinismo, sci alpino, snowboard, freestyle, sci di velocità, skicross e sci d’erba.
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront