News

 
La FIS (Federazione Internazionale dello Sci) ha annunciato el candidature per i Mondiali del biennio 2024/2025, il cui termine per le richieste di candidature è scaduto mercoledì 1 maggio. Per quanto riguarda lo sci alpino (l'anno di riferimento è il 2025), sono giunte tre richieste da parte della svizzera Crans Montana (che ospitò la rassegna iridata nel 1987), la tedesca Garmisch-Partenkirchen (già città ospitante nel 1978 e 2011) e l'austriaca Saalbach (sede nel 1991), per i Mondiali di sci nordico 2025 c'è la sola candidatura di Trondheim (Nor), per ciò che concerne i Mondiali di freestyle, snowboard e freeski 2025 c'è la sola Krasnoyarsk (Rus), infine per quanto riguarda i Mondiali di Volo di salto con gli sci 2024 spazio ad Harrachov (Cze). Un primo briefing con le località candidate è previsto durante il FIS Calendar Conference di Catvat-Dubrovnik (CRO), in programma l'ultima settimana di maggio. Nella data dell'1 settembre verranno invece presentati i dettagli dei progetti basati sulle specifiche richieste della FIS riguardanti l'organizzazione sportiva, località di gara, sostenibilità, sviluppo, trasporti, sicurezza, diritti commerciali e di marketing, operazioni di broadcasting e servizi media, comunicazioni e promozione, cerimonie, servizi per gli spettatori, aspetti legali e finanziari. Successivamente un incontro formale con ciascun candidato si terrà durante il "FIS Technical Committee Meetings" di ottobre a Zurich (Svi), nel quale verrà finalizzata la candidatura e comunicate le osservazioni della Federazione. Nell'aprile 2020, i report conclusivi verranno consegnati a ciascuna federazione e al Consiglio Fis, il quale voterà il mese successivo, nel corso del 52simo Congresso Internazionale in programma a Royal Cliff (Tha).
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront