Flash News

 
Alessandro Pittin riesce a portare l'Italia nella top ten del team sprint di combinata nordica. A Lahti la prima delle due formazioni azzurre in gara chiude all'ottavo posto con 1'16" di distacco dalla Finlandia, che un po' a sorpresa ha vinto davanti ai propri tifosi battendo in una emozionante volata la Norvegia. Il friulano, in coppia con Aaron Kostner, è partito dalla tredicesima posizione ereditata dal compagno, la stessa centrata dai due nel segmento di salto, e ha guadagnato cinque posizioni scavalcando le due squadre francesi, la Germania, la Polonia e Finlandia II. Hanno chiuso al 14° posto, invece, Raffaele Buzzi e Samuel Costa con un ritardo di 2'17".

Come detto, a vincere sono stati i finlandesi Ilkka Herola ed Eero Hirvonen. Herola ha avviato la rimonta diminuendo il distacco di partenza dai battistrada da 1'24" a 31", poi insieme ai norvegesi Joergen Graabak e Magnus Krog è andato a riprende l'austriaco Mario Seidl e i due giapponessi Akito Watabe e Go Yamamoto. Il vero capolavoro, però, l'ha fatto in volata, dove Krog (best skier in Coppa del mondo) è caduto, e Graabak si è arreso al finlandese, con l'Austria che saliva sul terzo gradino del podio. Domenica 10 febbraio si torna in pista a Lahti, con l'unica Gundersen della tappa finlandese.

Ordine d'arrivo team sprint HS130/2x7,5 km Lahti (Fin)
1. FINLANDIA I (Herola/Hirvonen) 29:14.6
2. NORVEGIA I (Bjoernstad/Graabak) +0.2
3. AUSTRIA I (Denifl/Seidl) +3.5
4. NORVEGIA II (Andersen/Krog) +6.0
5. GIAPPONE I (Watabe Y./Watabe A.) +8.7
6. GIAPPONE II (Nagai/Yamamoto) +30.4
7. AUSTRIA II (Lamparter/Gruber) +1:06.5
8. ITALIA I (Kostner/Pittin) +1:16.8
9. FINLANDIA II (Mutru/Maekiaho) +1:19.0
10. FRANCIA I (Gerard/Laheurte) +1:20.0

14. ITALIA II (Buzzi/Costa) +2:17.2


Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront