News

 
Tante gare e un bilancio finale più che positivo. La lunga estate della combinata nordica e del salto, ha regalato soddisfazioni al direttore tecnico Federico Rigoni, che ha visto i suoi atleti impegnati in varie competizioni fra Alpen Cup, Continental Cup e Summer Gran Prix.

"Personalmente sono molto contento dei risultati ottenuti nei mesi scorsi dal gruppo della combinata nordica - il commento soddisfatto di Rigoni -. Se penso che Samuel Costa un anno fa era fermo per le quattro operazioni subite in una anno e questa estate ha fatto due podi, un 1° posto nella mix team e un secondo posto nella classifica generale del Grand Prix, dove non è mai uscito dai primi dieci classificati in otto gare, questo fa ben sperare. L’importante però è restare con i piedi per terra e lavorare passo dopo passo. Tutti hanno delle grandi capacità".

Entrando nel dettaglio, il direttore tecnico esprime le sue valutazioni su ogni singolo atleta della disciplina: "Alessandro Pittin, che ha conquistato il primo posto nella Team Mix del Summer Gran Prix, si è dedicato ad un lavoro mirato a migliorare la tecnica del salto. Al pari di Raffaele Buzzi, il quale ha conquisto il 'pettorale rosso' come miglior fondista nelle gare estive. Ci aspettiamo molto anche da Aaron Kostner: le sue capacità sono innegabili. Tra le donne vorrei sottolineare le ottime prestazioni offerte da Veronica Gianmoena nella Continental Cup e nel Gran Prix estivo, con un quinto posto finale: in quest'ultima competizione si sono distinte anche Annika Sieff e Daniela Dejori, capaci di entrare nella top ten finale. La Sieff ha conquistato pure il pettorale giallo di leader nella combinata nordica".

Impossibile non parlare degli junior, che rappresentano il futuro della categoria maschile: "Bortolas ha fatto molto bene in Alpen Cup dove è entrato per quattro volte nei primi dieci, poco meglio di Mariotti che si è fermato a quota tre. Buoni riscontri sono arrivati anche dalle categorie 2003-2004-2005 impegnate in Youth Cup.         

Passando al salto, non si può non citare Lara Malsiner, protagonista di una estate sugli scudi: "La gardanese ha concluso il circuito del Grand Prix al settimo posto assoluto, un ottimo risultato - le parole di Rigoni -. Segnali positivi li hanno dati anche Elena Runggaldier e Manuela Malsiner, con quest'ultima rientrata in estate dopo un anno di stop a causa di una operazione ad un ginocchio. Tra gli uomini, sta lavorando molto Alex Insam: ha cambiato tecnico, affidandosi ad un sloveno, e per assorbire tutte queste novità ci vuole del tempo. Da parte sua però, non sono mai mancati impegno e serietà. La ribalta tra gli juniores se l'è presa Jessica Malsiner: tre gare vinte in Alpen Cup con tanto di pettorale giallo di leader della competizione sono un ottimo bottino, considerando che parliamo di una 2002".
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront