News

 
Archiviata la lunga trasferta sulla pista coreana di PyoengChang, servita alle varie nazionali per testare il tracciato che assegnerà in febbraio le medaglie olimpiche, il circuito dello slittino artificiale è pronto a esordire in Coppa del mondo sullo storico tracciato austriaco di Igls, nei pressi di Innsbruck. Il programma si aprirà venerdì 17 novembre con le classiche prove relative alla Nations Cup, alle quali prenderanno parte parecchi giovani azzurri: Felix Schwarz, Leon Felderer, Lukas Gufler nel singolo maschile, mentre Nagler/Malleier e Gruber/Kainzwaldner (con il primo recuperato dopo l'infortunio alla spalla rimediato nelle scorse settimane) si giocheranno un posto nel doppio per la prova di sabato 18 novembre. Infine nel singolo femminile toccherà a Hannah Niederkofler, Marion Oberhofer, Nina Zoeggeler e Verena Hofer, con queste ultime due in piena corsa per la qualificazione alla gara di sabato 18 novembre nel caso passassero il taglio. Al via del doppio saranno presenti di diritto Dominik Fischnaller, Kevin Fischnaller, Emanuel Rieder e Theo Gruber nel singolo maschile, Andrea Voetter e Sandra Robatscher nel singolo femminile e Oberstolz/gruber e Rieder/Rastner nel doppio.    

L'ultimo successo azzurro a Igls fu firmato da Dominik Fischnaller nel 2015, l'albo d'oro vede anche la presenza di Armin Zoeggeler (re nel 2009, 2007, 2006), Ernst Haspiger (1979), Paul Hildgartner (1978) e Karl Brunner (1977). In doppio il successo manca dal 2008 con Plankensteiner/Haselrieder, prima di loro ci riuscirono Raffl/Norbert Huber nel 1993, 1992, 1991, 1990, 1989 e 1985. Infine nel singolo femminile l'ultima vittoria è datata 1991 con Gerda Weissensteiner, anticipata da Maria Luise Rainer nel 1988 e 1982 e da Monika Auer nel 1980.
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront