Flash News

 
Simone Origone accetta con filosofia il risultato della pista che ha visto il fratello Ivan strappargli il record di velocità sugli sci: "Innanzitutto intendo fargli i complimenti - spiega -, oggi è stato il più bravo. Personalmente sono soddisfatto della mia giornata perchè non mi sono fatto male. Appena prima del rilevamento delle cellule ho perduto il controllo dello sci destro e ha cominciato a sbacchettare a destra e sinistra. Sapevo che avrei fatto provvisoriamente il record ma allo stesso tempo mi sono reso conto che Ivan mi avrebbe battuto. Quanto accaduto oggi dimostra che la barriera dei 255 km/h è battibile, non so se riuscirò a farlo in futuro perchè gli anni passano e il fisico non è più lo stesso di qualche anno fa, soprattutto le ginocchia, anche se questo genere di sfide sono quelle che più mi appassionano. Voglio complimentarmi anche con Valentina Greggio, ha realizzato una misura incredibile consideranno le differenze fisiche esistenti fra uomini e donne".
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront