Abetone 13 e 14 gennaio 2018, organizzazione: Sci Club Lugo di Romagna

Bilancio molto positivo per la “due giorni” Abetonese, il bel sole di domenica ha compensato la nebbiolina vagante di
sabato. Atleti da tutta Italia (159), assolutamente tra i migliori. Perfette le piste così come l’organizzazione dello sci club
Lugo, capitanato da Pietro Zironi, anche direttore di gara, assoluto rispetto dei tempi, efficienza e competenza. Nessun
intoppo per le Giurie, con Delegato Tecnico: Massimo Pomi, sabato e Luca Pietro Bonardi, domenica. Inappuntabili, i
Cronometristi di Pistoia (CRONO PT sul cui sito si trovano le classifiche) e bellissime le foto in gara di Lorenzo, titolare
dello studio fotografico Carpe Diem. Ai quattro sponsor della manifestazione, nell’ordine delle gare: ADACTASPORT,
integratori, KS PREMIUM QUALITY, birra, GRUPPO CEVICO, vini e NATURA NUOVA, frutta frullata, si è aggiunto, grazie
all’opera di Matteo Tarabella, titolare dell’omonimo hotel di Forte dei Marmi, un importante premio consistente in un
soggiorno per due persone in una catena di hotel situati nelle nostre due riviere. Nasce con il nome di: SKI EXPERIENCE,
la Tirreno Adriatico Coast to Coast, si svilupperà nelle gare di Coppa Italia Master di Abetone e Campo Felice e, per tutti
gli assoluti, maschi e femmine e in ogni gara, ci sarà un buono premio per due persone valido per un soggiorno a loro
scelta negli hotel delle due riviere. Quattro gare, otto soggiorni premio, Gian Mauro Piantoni ne ha vinto tre, Consuelo
Bigazzi e Viola Lapucci, due ciascuna e Fabio Guidoreni uno. Tre giganti ed uno slalom, così come in molte tappe di
Coppa. Per quanto riguarda gli assoluti della pista, sabato il più veloce è stato Gian Mauro Piantoni dell’Orezzo
Valseriana, poi Massimo Treccani, finalmente davanti a Paolo Lorati!! Nel successivo slalom sempre primo Gian Mauro,
poi Massimo Treccani e Lorenzo Ferrari. In campo femminile, per l’assoluta, due nomi: Martina Checcarelli e Chiara
Pedroni, in questi due giorni vinceranno due gare ciascuna, staccando di poco l’avversaria, ci sono prospettive che la
competizione fra loro durerà quanto la Coppa. Domenica due giganti, nel primo Fabio Guidoreni precede per un
centesimo di secondo Gian Mauro Piantoni, terzo tempo, nello stesso secondo per un Paolo Lorati perfetto (vedi foto).
Continuando l’esame dei primi di Gruppo, abbiamo Paolo Baroni, nei C, che vince tre gare, poi Enrico Rossi che vince lo
slalom, assieme a loro ci sono: Massimo Bencini, tre secondi posti con: Paolo Cappellato, Ivan Vitali e Claudio Maltinti
subito attaccati; sarà necessario essere in forma fino a Pampeago, seguiremo gli sviluppi. Nel Gruppo B già detto di
Massimo Treccani, nei B6 occorrerà tenere d’occhio Alfredo Gualla che domenica ha fatto primo nei due giganti. Nei B5
c’è Paolo Lorati che martella gli avversari, ha lasciato lo slalom a Mauro Lapucci con Rolando Galli sempre secondo. Non
sarà molto combattuta la C10 dove Bruno Pachner ha già 5 vittorie in tasca e Gianfredo Puca è fermo per infortunio; lo
sarà molto fra Marina Capretta e Doranna Melegari, due a due in queste quattro gare. Continuando verso i più giovani
arriviamo all’ A3 dove Mauro Piantoni continua a primeggiare, qui come nella passata tappa del Tonale, con questo
ritmo presto raggiungerà il massimo del punteggio con cui presentarsi alla finale di Pampeago, la vedo dura per gli
avversari. Per i pronostici di Coppa aspettiamo le prossime gare ora qualche doverosa considerazione sullo sviluppo della
Coppa Italia, dopo due tappe ed otto gare, si può constatare la continua presenza di atleti fra i migliori d’Italia, anche qui
all’Abetone come, in precedenza, al Tonale il livello è decisamente alto. Anche i numeri possono essere accettabili
perché avere mediamente 150 iscritti è segno di gradimento, non dimentichiamo che tutti i circuiti locali devono essere
rispettati e devono avere la loro importanza. La Federazione promuove tutte le gare di categoria, incentivando gare
nazionali e regionali con i loro circuiti e campionati, il tutto nel segno della massima libertà e rispetto delle singole
esigenze. Volutamente si sono tolte le limitazioni di concomitanza e distanze chilometriche; al fine di lasciare le scelte
agli atleti e, agli organizzatori, le valutazioni sull’opportunità o meno di organizzare una determinata gara. Era
certamente più facile quando c’erano poche gare, ma con gli attuali costi di spostamento, se non ci fossero gare “vicine”
diventerebbe tutto più difficile. Prima dell’evento clou della stagione, i Campionati Italiani organizzati dallo Sci Club Ora
al Cermis, ci saranno le tappe di Passo San Pellegrino, Alagna, Cermis con Roccaraso e Campo Felice, tutte importanti
che impegneranno anche nuovi nomi, staremo a vedere chi avrà modo di primeggiare per arrivare alla finale di
Pampeago con il miglior punteggio in modo di affrontare gli avversari dall’alto.
Ricordando che le classifiche che contano sono quelle di categoria, i podi delle quattro gare sono nella tabella a seguire,
con l’indicazione della gara nella seconda colonna.

2018 01 13 e 14 CpI Abetone tabella

2018 01 13 e 14 CpI Abetone foto 01
Martina Checcarelli

2018 01 13 e 14 CpI Abetone foto 02
Gian Mauro Piantoni riceve, da Matteo Tarabella, il premio della Tirreno Adriatico

2018 01 13 e 14 CpI Abetone foto 03
Paolo Giovanni Lorati
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront