News

 
Grande partecipazione di pubblico alla conferenza stampa tenutasi a Bolzano in occasione di Prowinter che ha visto la presenza del Ministro dello Sport Luca Lotti, del Presidente CONI Giovanni Malago', del Presidente FISI Flavio Roda e del terzetto formato da Federica Brignone, Sofia Goggia e Marta Bassino che ha monopolizzato il podio nel gigante del finale di Cdm ad Aspen. 

Malago' era presente a Bolzano in occasione della presentazione di "Destinazione PyeongChang 2018", il progetto che accompagnerà la squadra italiana fino ai prossimi Giochi Olimpici Invernali, in programma dal 9 al 25 febbraio del prossimo anno. "Mancano 293 giorni all'evento e il riscontro e' positivo - ha spiegato il massimo esponente dello sport italiano -. Le Olimpiadi sono il momento culmine per un Comitato Olimpico, si arriva al termine di un percorso di 4 anni lungo e complicato, il 70% delle competizioni vede protagonista la FISI, questo fa capire l'onore e l'impegno di questa Federazione, ci sono prospettive sicuramente importanti, sarà un'Olimpiade che vedrà l'Italia protagonista. Mai come adesso le Olimpiadi Invernali sono diventate importanti tanto quanto le Olimpiadi Estive, il fatto di essere a Bolzano e dare importanza al territorio di questa città è significativo, il nostro compito è quello di mettere gli atleti nelle condizioni di rendere al massimo delle loro potenzialità".

Le parole di Federica Brignone: "Non ho ancora staccato un momento dalla fine delle gare, i nostri risultati hanno portato molta popolarità al mondo dello sci, rivedere le immagini delle nostre gare emoziona ogni volta di più. Adesso ci aspetta un po' di vacanza e poi ripartiamo con grande entusiasmo verso la prossima stagione".

Ultimi giorni di impegni pure per Marta Bassino: "Vacanza fino al 16 maggio perché ne ho bisogno, abbiamo vissuto una stagione ricca di soddisfazioni ma il nostro obiettivo è quello di migliorarci ulteriormente in futuro". 

Anche Sofia Goggia ha le valigie pronte: "Mi sono fatta un po' travolgere dal vortice mediatico perché non mi aspettavo questa popolarità, domani partirò per il Perù perché devo staccare con la testa, in maggio ricominceremo con la preparazione fisica e in luglio rimetteremo gli sci. In Corea ho vinto all'inizio di marzo perché probabilmente era il mio momento, ma le cose possono sempre cambiare, non so se sarò o meno la favorita e forse il fatto di avere vinto la prima gara su quella pista non significa essere per forza la più forte, l'obiettivo sarà quello di mettermi nelle condizioni migliori per esprimere le mie capacità". 

Il Ministro Lotti ha annunciato una importate novità che coinvolge la FISI: "La stagione appena conclusa testimonia come i nostri ragazzi abbiamo portato il alto il tricolore e noi li ringraziamo, questa e' l'occasione per fare il punto della situazione di quanto il Governo può fare a sostegno dei territori e della montagna, come ad esempio l'assegnazione recente di 40 milioni per i Mondiali di Cortina 2021, perché l'evento diventi un traino per il Paese, oppure le modifiche alla legge 363 arrivata in Parlamento. Ciò che vogliamo sottolineare oggi è la ripartenza del progetto riguardante le scuole sugli sci che ricomincerà a settembre e riprende un'idea sospesa l'anno passato ma che aveva avuto successo negli anni scorsi. L'obiettivo è quello di far si che l'educazione allo sport riparta dalla scuola, e porre le basi affinche' molti più ragazzi si avvicinino agli sport invernali, perché un giorno ci siano tanti atleti italiani sui podi olimpici e che imparino a vivere la montagna con quei valori che solo la montagna può assegnare".

Soddisfatto anche il Presidente Roda: "Arriviamo da una stagione invernale che nonostante la scarsa presenza di neve ha esaltato le località di montagna, grande merito va a chi gestisce gli impianti, ma anche la Federazione e' stata brava a veicolare il sistema montagna nella giusta direzione, grazie ai propri atleti che sono testimonial importanti. Il progetto riguardante le scuole che ripartirà nella prossima stagione è stato fortemente voluto dalla FISI e sarà un'occasione di formazione per gli insegnanti e di aggregazione e di avvicinamento allo sport per i ragazzi".

Il Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli, assente per impegni istituzionali, non ha fatto mancare il proprio saluto: "Lo sport rappresenta una risorsa educativa fondamentale nel percorso di crescita e di maturazione di ciascuna ragazzo e ragazza, attraverso lo sport dobbiamo e possiamo migliorarsi. Allo sport guardano alcuni dei progetti che stiamo mettendo in campo per rendere la scuola più aperta, inclusiva, innovativa. Progetti che, come quello che viene annunciato oggi, consente ai nostri giovani di guadagnare autostima, crescere nel confronto, mettendosi positivamente in gioco".
Qusto sito utilizza cookies per migliorare la navigazione.
Continuando a navigare acconsenti all'utilizzo dei cookies.
Per maggiori dettagli clicca qui
Federazione Italiana Sport Invernali
via Piranesi 46, 20137 Milano - P.IVA e C.F. 05027640159 - Iscrizione al Tribunale di Milano n° 63, 11.12.2004
powered by   infront